Categorie
Stella del calcio

Michael Carrick rivela il più grande rammarico della sua carriera nel Manchester United

L’allenatore del Manchester United Michael Carrick ammette che la sconfitta finale di Champions League 2009 contro il Barcellona lo perseguita ancora oggi. Il centrocampista inglese ha appeso gli stivali nel 2018 dopo 12 anni di trofei al Theatre of Dreams dopo una mossa di 18,6 milioni di sterline dal Tottenham.

Carrick ha vinto cinque titoli di Premier League e altri sei importanti onori durante il suo periodo al club, l’apice della quale è arrivato nella vittoria della finale di Champions League 2008 contro il Chelsea. Lo United ha avuto la possibilità di diventare la prima squadra dai tempi del Milan a mantenere il trofeo un anno dopo, quando ha affrontato il Barcellona a Roma e i vincitori del titolo di Sir Alex Ferguson sono stati i favoriti per farlo.

Tuttavia, un Lionel-Messi ispirato Barcellona dominato United dopo il loro brillante inizio nella capitale italiana e Carrick ammette che la sconfitta è il suo più grande rammarico per il club. Parlando della vittoria finale del 2008. Carrick ha detto: “Essendo noi, abbiamo festeggiato quella notte, siamo tornati indietro il giorno dopo e basta, alla prossima sfida.

“Abbiamo vinto di nuovo il campionato l’anno successivo, vinto la Coppa del Mondo per club, vinto la Coppa di Lega, quasi vinto di nuovo la Champions League. “Avremmo dovuto battere il Barcellona a Roma – questo è quello che è scappato, per me – ma questo non cambia quello che un gruppo speciale di giocatori che avevamo. Eravamo assolutamente implacabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *